Tubo rivelator

TUBO RIVELATOR
Sento che vibra la terra
sento per aria un trambusto
rimbomba nel buio pesto
sto a Sodoma e sto a Gomorra
Senza il concetto di giusto
l’angelo vendicatore
sul collo mi lancia un motore
è l’incubo che detesto
SEMPRE QUESTO
Non già notti insonni d’amore
è un martirio non è una veglia
rintocca a tutte le ore
l’autoclave non è una sveglia
Notti insonni e dolor
per il poco spessor
del tubo rivelator
sotto il mio nido d’amor
CHE AMOR
Per strada la luce m’abbaglia
sfocata vedo la via
il capo non parla ma raglia
(io non capisco dormo mezz’ora a notte e poi l’idraulico, il tubo, l’acqua due giorni si
e l’altro pure ebbene sì signori e signore io sono Noè e un letto è la mia arca e non venite a parlarmi
di meritocrazia, lo vorrei vedere a lui hhà…a verità è una e una sula ed iu u sa cchì vi dicu: ca i cazz’ì
d’ ‘a pignata ‘i sa sulu a cucchjiara ca ‘i rimina… Ed io per protesta….)
DORMO SULLA SCRIVANIA!